Fattori di rischio del reflusso

Ci sono diversi fattori di rischio che possono favorire l’insorgere del reflusso o accelerarne il decorso:

null

Sovrappeso e obesità

Il sovrappeso e l’obesità sono fattori che possono favorire o peggiorare  il reflusso gastroesofageo

null

Uso di farmaci

L’utilizzo di antiinfiammatori non steroidei (FANS) può acutizzare la sindrome da reflusso

null

Fumo

La nicotina contenuta nelle sigarette può incidere negativamente sul reflusso gastroesofageo

null

Stress

Lo stress è in grado di aggravare i sintomi del reflusso gastrico

null

Ernia iatale

L’ernia iatale si verifica quando una parte dello stomaco scivola nel torace attraverso un’apertura del diaframma (iato diaframmatico) provocando in alcuni casi dolore toracico e altri sintomi da reflusso

null

Cibi o bevande

Alcuni cibi e bevande ad esempio cibi piccanti, bevande contenenti caffeina e cibi ad alto contenuto di grassi possono favorire o aggravare la sindrome da reflusso

null

Gravidanza

La malattia da reflusso gastroesofageo è molto frequente nelle donne in gravidanza e questo può essere dovuto a cambiamenti ormonali e all’aumento di pressione sullo stomaco dovuta alla crescita fetale. I sintomi si manifestano spesso durante i primi tre mesi di gravidanza e cessano dopo il parto

sagomauomo_stomaco-01